martedì 30 dicembre 2008

qualche titolo...

Ieri pomeriggio ho ricevuto una mail in extremis che mi avvisava del mancato allenamento di nuoto per stamattina e fortuna ha voluto che la leggessi sennò avrei fatto una levataccia per niente!
Sempre ieri ho dovuto saltare la corsa per fare il bravo fratello maggiore e passare su disco foto e musiche delle ferie del brother.In questo mi soffermo un attimo per dare dei maledetti ai vari formati:jpeg,mpeg,bup,ifo,etc che mi hanno fatto fare quasi l'una di notte a causa delle varie conversioni,però ne è valsa la pena,almeno per le risate fatte...

Come ho scritto ieri queste feste stanno passando tra alti e bassi,dove ALTI sono gli allenamenti e BASSI sono i momenti rilassanti o di cazzeggio,nel mio caso guardare DVD.
E' per questo che vi renderò ancora una volta partecipi dei film visti esprimendo un commento a fianco di ognuno:

L'ormai vecchietto cowboy non sbaglia un colpo!Parlo del mitico Clint Eastwood che dirige magistralmente questa pellicola in cui affronta il tema della guerra,di una bandiera e di come la popolazione venga considerata un numero,il tutto visto con la prospettiva degli americani che al tempo si scontrarono coi giapponesi.
Sarebbe bello e facile pensare sia tutta invenzione cinematografica ma purtroppo non è così e a distanza di più di mezzo secolo chi governa il mondo è sempre con le mani sporche di sangue,il nostro...

Da vedere! il perchè? per non dimenticare...





Stesso movente,stessa isola,stessa battaglia,cambia solo la linea nemica.Stavolta l'amico Clint ci mette tutti nelle gallerie scavate dai nipponici per farci capire quanto sia comunque inutile il movimento bellico.C'è poco da fare,la guerra è sempre cruda e per quanto uno possa essere convinto alla fine dovrà ricredersi.

Da vedere! il perchè? Questo film completa il precedente mettendo in risalto secondo me più il modo di pensare del sol levante,l'onore nel vero suo significato.




Cambiamo completamente periodo e genere:Francia del '700
Coinvolgente storia di un ragazzo nato con un dono che sarà la sua ossessione dal primo vagito....
Non ho letto il libro,ma commenti fatti da chi invece ci è riuscito sembrano soddisfatti della trasposizione.
Da vedere! il perchè? Ben realizzato,un pò crudo per gli anni in cui viviamo,comunque si parla sempre di un assassino che uccide per scoprire se stesso...innocentemente?




Ero curioso...per radio ne avevano parlato bene quando stava per uscire,poi l'avevano rinnegato,e io che son come San Tommaso....
Non saprei decifrarlo,mi aspettavo una cosa e ne ho vista un'altra,non brutto per carità ma strano,forse anche cupo.Credo il problema sia Jim Carrey,non per come recita,ma per i ruoli fatti nei film precedenti....è come se Mr. Bean facesse ruoli seri dopo che lo abbiamo visto nelle sue demenziali scenette(e lo ha fatto!)
Il mistero del numero 23 è stato solo un pretesto usato per portare la gente al cinema....può piacere ma sicuramente ci sono film migliori.


Ok,insisto con Jack Black,fatemene pure una colpa!Però stavolta ho riso parecchio.....non è il suo capolavoro ma se volete passare un'oretta diversa da quella che potrebbe essere Natale a Rio,Miami,NYC,etc questo fa per voi...come diventare lottatori di wrestling in Messico?semplice volere è potere!
Piacerà ai bambini e sotto sotto anche ai papà...e se proprio vogliamo ci si trova anche la morale da insegnare...umiltà
provare per credere...

5 commenti:

Anonimo ha detto...

senza alcun dubbio, voto per PROFUMO. interessante quella "riunione in piazza" finale! luciano er califfo.

Francarun ha detto...

anche secondo me Profumo è il più estroso, mi piace perchè anche se è un serial killer, ma non è poi così cattivo, ama il profumo delle donne e non è poco !

Anonimo ha detto...

no, non è così cattivo, elargisce amore, uccide ma alla fine concede il suo corpo in sacrificio... è un essere sacro, un dio, e come ogni divinità che si rispetti, è buono e cattivo e disposto ad immolarsi... è al di là del bene e del male. luciano er califfo.

fabio ha detto...

Si,ha lasciato il segno anche a me PROFUMO...mi piaceva quando bramava per ottenere più informazioni possibili su come conservare l'odore di una persona...era come un'adolescente nei confronti del sesso,solo che per lui l'istinto fisico non era il primario(neanche second.,terz)...
L'ho visto due volte in due giorni e mi sono capottato dal ridere quando il "Maestro" Dustin Hoffman ha detto di non preoccuparsi perchè i rumori della casa erano consuetudine...poi sappiamo com'è andata...

kaiale ha detto...

dai...due giorni di relax dallo sport ci stanno..
supernacho..che film..jack black è uno dei miei attori prefetiri...

buon anno