lunedì 23 marzo 2009

pochi giorni al via

Dopo il riposo forzato di 3-4 giorni,sabato con il nuoto e domenica con un'oretta scarsa di corsa ho ripreso a muovermi.
La gamba,nonchè il piede hanno deciso di darmi sollievo,ma continuo comunque a muovermi con movimenti dolci e calcolati per evitare ricadute.
Ecco i resoconti del week-end:


sabato 21 marzo

-nuoto
Tot. 144 v. (3600m)
20 v. riscald.mio
16 v. tecnica
16 v. 400m con palette
16 v. 8x50m a 50"
4 v. 100m lanciati
2 v. 2 scatti da 25m
70 v. 7x250m in scioltezza

Anche oggi un bell'allenamento acquatico in cui riesco ad esprimermi con buona tecnica e velocità,almeno questo dicono i tempi sulle varie serie.
Non c'è che dire,da quando la sera prima del nuoto non mi affatico con la corsa(problemi fisici a parte)i risultati sono cresciuti vistosamente.


domenica 22 marzo
-corsa
km 11
T.tot 53'07"
R.med 4'47"
Bpm 151

Dopo essermi caricato guardando per tv la maratona di Roma e tremando all'idea di farne una tra meno di una settimana,mi son vestito di tutto punto ed ho cominciato la fase di ricostruzione fiato,gamba,cuore(per quanto si possa ricostruire in cinque giorni).
Son partito piano e speranzoso che il problema al piede si fosse del tutto risolto e così è stato anche se non mi sento di essere al 100%.
Corsa blanda i primi km e poi via,come viene viene.Qualche sensazione di "intaso"a livello di fiato,qualche tiro ai polpacci ma passo dopo passo il Fabio runner si smolla e trova un ritmo che pensava fosse perso.Avrei potuto continuare per altri 5km,ma con grande autocontrollo(quello che non mi contraddistingue solitamente)ho deciso di non forzare in previsione di domani e delle ultime(forse)ripetute di martedì.


5 commenti:

Mic ha detto...

Vacci piano domani, se decidi per le ripetute! Sia come kmtraggio che come ritmo, ormai non si aggiunge + niente alla preparazione, al massimo un 5x1000 corse al ritmo previsto per la maratona, giusto da fare girare le gambe e tenersi in confidenza col ritmo. Non badare ai tempi, ma alle sensazioni, che dovrebbero essere di grande facilità di corsa; evita di andare in affanno. CIAO!

fabio ha detto...

Ciao Mic,
le farò qualcosina più veloci del R.maratona,ne sento il bisogno...più per la testa che per le gambe,comunque seguirò il tuo consiglio poche e senza esagerare,
grazie.

Alvin ha detto...

Purchè quel qualcosina non sia superiore a 10" può andare, non più veloci,Domenica saprai tirar fuori tutto!

GIAN CARLO ha detto...

Puoi tranquillamente farle a 4.10 e la gara a 4.30 va benissimo, ma almeno questi ultimi giorni no bici !

fabio ha detto...

Mi metto nelle vostre mani...
intanto spero che sto tempo si stabilizzi un pò...mi sono messo lo scotch per tenere le dita della mano incrociate più tempo possibile affinchè il piede non si faccia sentire,ma i "movimenti" climatici di questi giorni sono pazzeschi!